I GIOIELLI: LA VIA DELLA BELLEZZA IMPERITURA

Non è mai offuscata la bellezza dei gioielli. Eterni e scintillanti protagonisti di bellezza e stupore, adornano da sempre la pelle delle donne e degli uomini. Simbolo di personalità, potere, lusso, grazia, cura, charme, sono sempre stati fedeli compagni di chi si è fregiato della loro luminosa presenza, quasi da protagonista.

ZOOM SULLE MARCHE DI GIOIELLI PIU’ AMATE

Le case produttrici di gioielli sono tante nel mondo, ma quali sono le più importanti? Le più preziose? Le più amate?

Che si aprano le danze con quella più costosa al mondo: Cartier. Fondata nel 1847 a Parigi, vanta clienti di altissima…”caratura”. Ha circa duecento negozi sparsi in tutto il mondo e la sua fama tende ad accrescersi ancora. Ad oggi la sua creazione più preziosa (dunque costosa) è stata venduta per ben sette milioni di dollari e contiene un diamante da 6,5 pollici, un’onice ed uno smeraldo meravigliosi.

Restando ancora in Francia: Van Cleef and Arpels. Azienda francese, per l’appunto, fondata nel 1869. Tra le sue clienti vanno menzionate le dive di Hollywood quali Grace Kelly ed Elizabeth Taylor. I gioielli lussuosi e moderni di questa casa di produzione sono stati anche oggetto del desiderio di collezionisti sopraffini.

Harry Winston Inc, fondata a New York nel 1932 è famosa per gioielli e diamanti tutt’ora “esposti” durante gli Emmy Awards, la notte degli Oscar, ai Grammy.

Tiffany & Co., in altre parole Colazione da Tiffany, in altre parole Audrey Hepburn, in altre parole: marchio indimenticabile newyorkese. Tra le icone più costose c’è il pendente a forma di cuore.

Buccellati. Azienda italiana, dal 1919, molto avvezza allo stile romano classico, imperiale. Crea gioielli in oro, argento e pietre preziose. Dalle cifre altissime.

Bulgari. Dal 1884, la maison italiana ha restaurato i gioielli dei regnanti e creato opere d’arte di inestimabile valore, dalla bellezza abbagliante.

Chopard, marchio svizzero, padre di creazioni dal gusto classico, intramontabile.

Piaget, azienda svizzera anche questa. Nel 2005 ha vinto il premio Best Jewelry Prize.

Mikimoto, casa gioielliera giapponese, nata nel 1893. famosa per le sue perle e per le collane montate su fili di seta ed oro 18 carati su cui incastonano pietre preziose di altissima qualità.

 IL SOGNO NELLE MANI: I GIOIELLI ARTIGIANALI

Sono dei sognatori gli artigiani di gioielli. Pazienti creatori di bellezza, intramontabile e inoffuscata davanti al passare del tempo e delle mode. L’oggetto di un artigiano è arte. Dentro ci mette il suo cuore. I gioielli artigianali sono l’espressione dell’handmade, che fa la differenza nel mare magno dei  monili prodotti in serie. Chi sceglie i gioielli artigianali sceglie la qualità dei materiali e delle pietre preziose. Fa una scelta di stile, senza dubbio, investendo in un prodotto destinato a crescer di valore, col passare degli anni. Molte gioiellerie, tra cui la romana MVS, tra i loro prodotti trattano anche gioielli artigianali per cui è facile soddisfare il proprio desiderio di acquistare un monile ideato realizzato su misura.

SUBLIMI, UNICI E FATTI SU MISURA. SONO I GIOIELLI PERSONALIZZATI

L’idea di un gioiello personalizzato è sempre quella giusta quando a richiederlo è un cliente dalla personalità imponente, ricca di charme e carattere. Ma non bisogna dimenticare che anche il regalo ideale è rappresentato dai gioielli personalizzati. Scelti su misura, in base ai propri desideri, al proprio gusto. I gioielli personalizzati come suddetto sono unici. Irripetibili. Appartengono esclusivamente a chi li ha richiesti e sono tagliati su misura. Detentore di cotanto privilegio, oltre al richiedente, potrebbe soltanto essere il destinatario di un tale regalo. I gioielli personalizzati fanno decisamente la differenza, di sé soltanto parlano, della propria storia, del proprio mondo. Sono lo specchio di chi li richiede. Una sorta di doppio dell’anima, pronto a far risplendere l’aura di chi li indossa. Che siano di pregio o più modesti valgono moltissimo.